La colonizzazione greca

Tucidide e Diodoro Siculo sono le fonti principali delle vicende di questo periodo, che fu di grande civilta’ per la Sicilia. Essa progressivamente si ellenizzò, fondendo lo spirito filosofico dei Greci con lo spirito pratico dei Siculi. Siracusa ed Agrigento esercitarono un ruolo egemone e si arricchirono di splendide costruzioni.


Intermezzo democratico (466-405 a.C.)

Nel 466 la tirannide è sostituita dalla democrazia in tutte le città della Sicilia. Palazzo Ducezio (sede del Comune di Noto), chiamato così in onore del mitico fondatore di Noto, il guerriero siculo Ducezio Non ci giungono testimonianze di resistenza da parte delle...

Vicende delle città greche di Sicilia

I rapporti tra le città greche di Sicilia erano conflittuali. Eserciteranno un ruolo egemone Siracusa ed Agrigento La prima città che emerse manifestando intenti espansionistici fu Gela, che sotto Ippocrate conquistò dal 498 al 493 a.C. le colonie ioniche di Leontini,...

L’arrivo dei Greci

Nell’VIII sec. a.C. cominciò la colonizzazione greca, di cui parla lo storico Tucidide Le colonie greche in Sicilia e nell’Italia meridionale Si tratta di un fenomeno imponente e per certi versi misterioso. Non furono ragioni commerciali a spingere i Greci...

Rapporti tra Siculi e Greci

I rapporti tra Siculi e Greci erano pacifici e improntati a scambi di carattere commerciale La fondazione di Akragas presuppone una larga frequentazione abitata dai Sicani I Greci scambiavano i loro prodotti artigianali con le derrate agricole dell’interno.Le...

Le origini della colonizzazione greca

L’importante ruolo che la Sicilia ha da sempre esercitato nella storia è in gran parte dovuto alla sua posizione geografica, che la pone come crocevia tra il Mediterraneo orientale e quello occidentale e tra l’Europa e l’Africa. Necropoli greca nei...